La Valpantena la cominsia

  • Stampa

La Valpantena la cominsia on po’ larghetta,
e dopo, on poco alla olta, la se fa stretta stretta.

Quando, da Poian se va a Grezzana,
subito, se presenta on bel panorama,
se vede tutti montesei con le contrè,
ah… che belle che iè!

De notte, quando sulle strade ghe onpissà le lucette,
da distante, le par tutte lanternette.

L'è na val tanto industrializzà,
e no la ghe somea par niente a quella dè do generassion fa,
parchee ghera tanti campi e prà,

ghera le vacche da pascolar,
el fen e anca el reguso da segar e restrellar,
da vendemmiar e dopo mostar
ben onsomma, par tutti, no ghera mia da maiar,
e allora, tanti, iè stè costretti a emigrar!

I nasea, on Francia, on Germania, on le dò Americhe e parfin on Australia,
e quella, l'è proprio dall'altra parte dell'Italia...
I ghe mettea tanti dì par arrivar,
parché, con la barca i ghea tutto el mar da traersar,
par quella, l'era on bel tribular a no capirse mia a parlar!

Finio la seconda guerra mondiale, tutti, le maneghe i sa tirà su,
e anca, i guardaa on su,
par domandarghe al Signor quala l'era la strada meio da tor!

El Signor l’à sentio e capio, e la Valpantena,
che, de gente intelligente l'è piena,
l’à cominssià a costruir , e tutti, no i ghea mia i fondi par partir,
e allora, è intervegnuo le banche par sborsar le palanche...

E, mese dopo mese, anno dopo anno, la val la sa trasformà,
parchee, dè case e fabbriche ghe n'è a sassietà!
Ghe capanoni de piti e galline,
e Veronesi el ghe procura el mangime,
ghe segherie dè marmo e granito, par far pavimenti e rivestimenti,
scalini e zoccolini...
l'è on laoro goadagnà e ghe ol tanto fià!
Ma la prima segheria, dai Bellori dè Lugo l'è partìa,
el se ciamaa Riccardo Dal Corso e de soranome Bibi, el sò sognar,
l'era quel, de crear posti par laorar...

Ghè quei che fà le tagliablocchi, quei che fà i dischi, ma no da cantar, ma par segar,
e ricavar dai blocchi le mattonelle,
e quei che fa le lustre parchè le sia piassè belle!

Quei che fa le casse de legno e de ferro, par tutto ben combinar,
e anca i cassoni par mettere la roba da scartar...

Ghe macellerie, pizzerie, pasticcerie, farmacie.

E ALLORA....

VIVA.... VIVA... LA VALPANTENA, che la fa anca el vin bon,
e l'è proprio quel che ghe vol, par mandar zò el boccon!


Maria una voce che scrive